Per info su consulenze fate clic qui > INFO o sul link in alto a destra in ogni pagina |

Chi è il Dott. Andrea La Torre?

latorre

"Se Cristoforo Colombo, Copernico o Galileo si fossero fidati solo di quanto dicevano tutti, ancora oggi crederemmo che il sole giri attorno ad una terra piatta" (A. La Torre)

Ho 49 anni (la foto è di 7 anni fa, e la lascio perchè mi porta fortuna...ma me li porto comunque bene) sono medico da 25 anni, e da 21 anni sono specialista in Otorinolaringoiatria. Esercito da sempre solo come libero-professionista per amore per la ricerca libera, non vincolata da imposizioni burocratiche o interessi secondari, e non per desiderio di maggiori guadagni. Ho dedicato gli ultimi 16 anni della mia attività professionale in modo principale alla comprensione di acufeni, sordità neurosensoriali, vertigini e disturbi soggettivi dell'equilibrio, e alla sindrome di Meniere, considerati ingiustamente ancora oggi, per pigrizia, superficialità, disinteresse o interessi commerciali prevalenti, "la tomba dell'otorino", e allo sviluppo di terapie sempre più efficaci per la cura dell'idrope endolinfatico e perilinfatico, causa frequente e sottovalutata di questi disturbi, rifiutando a priori ogni luogo comune, ma verificando sempre tutto con scientifico scetticismo e rigorosa applicazione della logica... (continua dopo nota e video...)


ALT...ALT.. Gestendo questo sito Internet da 15 anni ormai ho imparato che posso scrivere quel che voglio ma tanto conta di più per convincervi quel che dicono gli altri pazienti che non tutte le mie accurate e prolisse spiegazioni. Per me è incomprensibile e preferisco mille volte ragionare con la mia testa e avere spiegazioni dirette, qui in abbondanza, che basarmi su opinioni altrui, ma visto che sembra piaccia tanto... se rientrate in quelli che vincono lo scetticismo solo col passaparola.. eccovi accontentati. Iniziate leggendo (o perfino ascoltando.. visto che è disponibile un lungo file audio che le riproduce tutte) le molte TESTIMONIANZE DEI PAZIENTI (si aprirà nuova finestra) a voi tanto care prima ancora di proseguire con in mio sito.. Se invece, cosa che comprendo di più, vi interessa prima di tutto capire.. fate clic qui per continuare a leggere.


CERCATE INFORMAZIONI SUGLI ACUFENI? QUESTO VIDEO E' PER VOI!

Parte 1 - Parte 2 - Parte 3 (è necessario guardarle in sequenza) - Vai alla sezione ACUFENI


Quel che oggi (e ormai da molto tempo) posso offrire, come esito di anni di ricerca scientifica senza sosta, che ha coinvolto  anche specialisti di altre discipline, diverse migliaia di pazienti, e decine di esami diagnostici diversi, spesso personalmente ideati o modificati allo scopo, e una esperienza specifica sempre maggiore, anche grazie alla collaborazione degli stessi pazienti, è un trattamento efficace per curare la maggior parte delle persone affette da questi disturbi (purtroppo non tutti, non potendo curare reali danni permanenti, mai dimostrabili comunque a priori) anche senza ricorrere più ad esami diagnostici sofisticati, dopo averli eseguiti sistematicamente in oltre 16.000 casi fino al 2009. Per poter avviare la terapia oggi non mi servono più gli esami, perché comunque non permetterebbero di decidere una strategia. Non è infatti importante sapere se C'È l'idrope (confermato pertaltro in tutti i pazienti senza esclusioni, e anche in moltissime persone asintomatiche, anche dagli esami), ma se l'idrope è CAUSA dei disturbi, e quello ce lo dice la valutazione dei sintomi e non gli esami. Quel che semmai serve sempre, ed è quasi sempre trascurato, è una corretta valutazione del paziente, dell'impatto derivante dai suoi disturbi e perfino delle sue condizioni psicologiche che come vedremo sono fondamentali, essendo l'idrope una situazione per la quale lo stress svolge un ruolo fondamentale. E' infatti ormai noto il ruolo importante svolto dall'ormone antidiuretico (ADH), che è un ormone attivato dallo stress e che costituisce il principale bersaglio della mia terapia anti-idrope.
L'aver superato la necessità di esami specifici mi permette di avvicinarmi ai pazienti in tutto il mondo senza limiti geografici di distanza, mediante collegamenti audiovideo in internet, che permettono di offrire consulenza e assistenza continuativa al paziente in modo molto più efficace, a costi ridotti e senza alcuna necessità di spostamento. E gli anni di ricerca e di esperienza specifica in questo complesso settore mi permettono di affermare in questo sito, senza dubbi e senza rischio di poter essere smentito, tutto quanto riportato, con testi comprensibili, immagini, video e supportato da riferimenti bibliografici che confermano a livello scientifico le basi della terapia che propongo e del ragionamento scientifico che sostiene la terapia stessa. Dopo la lettura progressiva del sito consiglio a tutti di visitare anche il blog "IDROPE NEWS" dove trovate tantissimi altri articoli nei quali discuto di argomenti specifici e approfondimenti e (se proprio vi servono!) le testimonianze di molti pazienti che hanno voluto raccontare la loro esperienza.
Se siete interessati a conoscere il mio curriculum e la mia storia professionale potete fare clic sulla mia foto in qualunque pagina. Non si tratta del solito curriculum pieno di titoli risonanti (che non ho, a parte la laurea e la specializzazione) ma di un racconto autobiografico che mostra tutte le evoluzioni che mi hanno portato alla possibilità di offrire delle cure specifiche.


  • Consulenza a distanza via Collegamento audiovideo

    Skype (www.skype.it) è una applicazione gratuita che permette di effettuare, in modo assolutamente gratuito, collegamenti illimitati in videoconferenza di altissima qualità attraverso internet.
    Ho iniziato a proporre consulenze su Skype in videoconferenza già da Luglio 2011, in alternativa alla tradizionale consulenza in un ambulatorio in numerose città italiane, che comunque già da due anni non prevedeva più esami diagnostici, avendo verificato come non esistano alternative terapeutiche alla terapia per l'idrope, che non può mai essere escluso a priori e che, in nessun caso, è possibile attribuire i sintomi a danni intrattabili nemmeno ricorrendo ad esami.

    Come posso dare una terapia senza esami e senza guardare l'orecchio?
    Sono quello che in passato ne ha fatti e proposti di più prima di capire una cosa fondamentale! In pratica quando non è possibile riconoscere dai sintomi tipici il ruolo dell'idrope, gli esami non sarebbero comunque di aiuto nel valutare in anticipo l'indicazione alla terapia anti-idrope. E poichè la sede dei problemi di cui mi occupo è l'orecchio interno, e questo non può essere "guardato" e non ha nessuna relazione con naso e gola, non serivirebbe a nulla una visita ORL tradizionale. Ecco perchè la consulenza e l'assistenza a distanza, guardandosi reciprocamente e non solo parlando, è assolutamente idonea e anzi ideale, per la gestione dei disturbi di cui mi occupo.

    Perchè far spendere al paziente tempo e denaro inutile, se poi alla fine si giungerebbe alla stessa proposta di terapia?
    Ovviamente chi mette al primo posto il guadagno continuerà sempre a proporvi esami, così come chi, pur non sapendo cosa dirvi, accetta pazienti su cose su cui non è competente, continuerà a dirottarvi verso altri specialisti o a prendere tempo con esami inutili per poi prescrivervi qualche integratore o qualche inutile farmaco per la circolazione e chi invece ci guadagna dal farvi acquistare qualche dispositivo, quali protesi, laser o bite.. non accetterà e spingerà mai terapie alternative. Ma se dieci anni fa per accedere a una mia consulenza con esami e terapia si pagavano oltre 600 euro e si doveva viaggiare per raggiungermi, e oggi solo 160 senza muoversi da casa, forse io non sono di quelli che mettono il guadagno al primo posto!


  • Consulenza a distanza
    Solo vantaggi!

    Sebbene periodicamente io venga in Italia (vivo all'estero) per offrire la possibilità a chi volesse comunque l'incontro diretto in ambulatorio (vedere qui se interessati) a Roma o a Bergamo, la possibilità di effettuare la consulenza a distanza attraverso Skype offre solo grandi vantaggi e nessun limite, non essendo comunque necessari esami o visite tradizionali.

    La tecnologia non deve far paura, per quanto siate "dinosauri" ma deve anzi essere sfruttata! Pensate ad esempio solo alla possibilità di offrire assistenza continuativa a pazienti di tutto il mondo italiani o stranieri, dovunque vivano e senza nemmeno farli spostare da casa. E oltre a Skype pensate anche alle nuove tecnologie di comunicazione rapida quali WhatsApp, Viber ecc..) disponibili per chiunque abbia una telefonino di nuova generazione.

    • Assistenza continuativa illimitata
    • Attesa ridotta per ottenere l'appuntamento
    • Disponibilità e reperibilità dello specialista
    • Consulenza a costi molto inferiori
    • Nessun costo accessorio (es. viaggio)
    • Nessuna assenza dal lavoro
    • Assistenza a pazienti in tutte le regioni di Italia e all'estero, senza limiti geografici
    • Orari comodi adattati alle proprie necessità

    Usare skype è facilissimo per chiunque.
    E' sufficiente:
    1. Avere un computer, un telefonino o un tablet e un collegamento ad Internet
    2. scaricare gratuitamente il programma
    download skype
    3. registrarsi gratuitamente
    4. avere una webcam (se non l'avete costa pochissimo) e un sistema audio per parlare e ascoltare.

    Guardate il video di presentazione se ancora non conoscete la potenzialità e la semplicità di Skype.


In questo sito...

  • Se una immagine vale più di mille parole, in questo mio video, di immagini e spiegazioni ne avete molte...

  • In questa sezione del sito, con la quale consiglio a tutti di iniziare l'esplorazione, potete scoprire cos'è l'idrope (che non è sempre idrope endolinfatico, visto che può essere aumentata anche la perilinfa), il ruolo svolto dall'ADH (ormone antidiuretico), come è fatto l'orecchio e come funziona, e capire in che modo quello che sappiamo ci permette di spiegare i sintomi e di proporre un terapia efficace.

    Leggete attentamente anche le due colonne in basso a destra che vi spiegano come sulla base dei sintomi e senza esami sia possibile riconoscere il ruolo dell'idrope come causa deivostri sintomi e comunque come non sia mai possibile escluderlo a priori.

    I più rigorosi sostenitori della letteratura scientifica (da me mai ritenuta molto affidabile, in realtà) trovano qui anche una ricca lista di riferimenti bibliografici.

    Vai alla sezione IDROPE E ADH

  • Dopo anni di assoluto disinteresse da parte dei medici oggi si propongono per questo disturbo sin troppe "false" terapie, a pprofittando della disperazione dei pazienti.

    Ogni "vero" acufene è generato dall'orecchio interno, a causa dello stimolo esercitato dall'idrope, che è curabile, o in conseguenza di danni permanenti ipotetici, comunque indimostrabili.

    Con spiegazioni accurate, e con l'aiuto di video da me preparati, in questa sezione vi racconto la verità su uno dei disturbi più "maltrattati" dalla medicina, passando in rassegna anche altre terapie, inclusa l'ormai famosa TRT, da me importata in Italia molti anni fa, ma successivamente ridimensionata con l'esperienza diretta, per farvi comprendere perchè non funzionano e non potrebbero mai funzionare.

    Vai alla sezione ACUFENI

  • Tutte le vertigini ricorrenti o recidivanti, così come la fastidiosa sensazione di disequilibrio soggettivo, della quale gli specialisti sembrano non capire assolutamente nulla, derivano sempre da una stimolazione meccanica di recettori vestibolari del labirinto (orecchio interno) integri, da parte dell'idrope e non da danni dei recettori stessi.

    Le vertigini sono quindi sempre curabili, curando l'idrope.

    La teoria dei "sassolini vaganti" nel labirinto, gli otoliti, per quanto affascinante, è pura fantasia. Tutte le presunte altre sedi al di fuori dell'orecchio, come ad esempio la cervicale o l'articolazione temporo-mandibolare non possono in alcun modo provocare vertigine.

    Vai alla sezione VERTIGINI ED EQUILIBRIO

  • Per "ipoacusia" si intende ogni riduzione della capacità uditiva, da un solo orecchio o da entrambi.

    Quando la causa è nell'orecchio interno (ipoacusia neurosensoriale) l'opinione generale è che non esistano soluzioni diverse alle costose protesi acustiche e che non sia possibile una cura, ma moltissimi casi di ipoacusia sono in realtà dovuti in parte o in tutto all'idrope e sono quindi reversibili.

    La sensazione di orecchio chiuso o pressione (fullness) è invece un fenomeno puramente meccanico, non sempre associata ad ipoacusia, espressione diretta della pressione esercitata dai liquidi, ma viene con troppa facilità attribuita ad inesistente "catarro".

    Vai alla sezione IPOACUSIA E FULLNESS

  • Rispetto a quello che generalmente si crede o viene fatto credere, la Sindrome di Meniere è tutt'altra cosa. In questa sezione, anche con l'aiuto di questo video disponibile anche qui nella home page, vi racconto "la verità sulla malattia di Meniere".



    Vai alla sezione SINDROME O MALATTIA DI MENIERE

  • Dall'ormai lontano 1998, quando ho iniziato a proporre una terapia specifica, ho fatto continui aggiornamenti e cambiamenti nel protocollo proposto, introducendo nuove componenti o modificando i tempi di attuazione per proporre una terapia sempre più efficace e sempre più facile da attuare.

    L'attuale trattamento integrato a stadi, prevede l'abbinamento, con modalità diverse in base ad alcune caratteristiche specifiche del paziente o dei disturbi ed ai risultati raggiunti, di diverse componenti sinergiche farmacologiche e non farmacologiche, volte a contrastare l'idrope, principalmente (ma non solo) creando un antagonismo specifico nei confronti dell'azione dell'ormone antidiuretico (ADH), che sappiamo essere il principale regolatore dei liquidi labirintici.

    In questa sezione è possibile conoscere le varie componenti impiegate nella terapia, ricordando che per attuare il trattamento in modo corretto, però, è sempre necessaria la mia valutazione del paziente ed è assolutamente sconsigliato provare ad effettuare da soli in parte o in tutto la terapia.

    Vai alla sezione TERAPIA

  • E' possibile prenotare direttamente da questo sito vari tipi di consulenze con me, in audiovideo attraverso skype con possibilità di richiedere la sola consulenza o direttamente la consulenza e l'avvio della terapia, in ambulatorio in Italia (Roma e Bergamo) occasionalmente in date prestabilite, mediante semplice parere via mail o mediante chat, tenendo presente che queste due opzioni consentono solo di rispondere a domande specifiche ma non certo di avviare la terapia.

    In nessun caso vengono eseguiti esami diagnostici e trovate spiegato il perchè nella stessa pagina.

    Essendo un libero professionista tutte le mie prestazioni hanno un costo e trovate tutto dettagliato facendo clic su questo link o nel link giallo in alto in ogni pagina del sito.

    INFORMAZIONI PER CONSULENZE E PRENOTAZIONI